AL DI LA' DELLA TAVOLA
Sommario
"Al di là della tavola"
Pagina scorciatoie Sommario del sito Home page

ALCUNI SUPPLEMENTI ALIMENTARI

L'OLIO DI SEMI DI LINO

Ottimo generatore di acidi grassi essenziali!

www.biovea-italia.com/Biovea/product_detail.aspx?CID=0&PID=269

Disclaimer: le informazioni fornite sono ad esclusivo scopo didattico e non sostituiscono il medico, a cui bisogna rivolgersi per i problemi relativi alla salute. Pertanto, il sito www.viveremeglio.org, non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o problemi, causati dall'utilizzo delle informazioni proposte, oppure da una formulazione di diagnosi o autodiagnosi i cui risultati sono risultati nocivi.


Conoscere gli Acidi Grassi Essenziali (EFA)

• Gli acidi grassi Omega-3 sono importanti per il trattamento delle infiammazioni, per la viscosità e la pressione del sangue, per la produzione di ormoni, per l’attività immunitaria e per l’attività del sistema nervoso centrale.
• Il disturbo da deficit dell’attenzione iperattivo (ADHD) può essere collegato a una carenza di Omega-3.
• Aiuta a prevenire il cancro alla mammella, alla prostata e al colon.
• Contribuisce alla salute cardiovascolare.
• La carenza di Omega-3 può essere collegata alla depressione.
• Gli acidi grassi Omega-3 sono importanti nei bambini per lo sviluppo del cervello e degli occhi.
• Gli acidi grassi essenziali (EFA) Omega-3 sono utili per il trattamento delle allergie, dell’asma e di vari disturbi della pelle.
• Nelle donne in menopausa influenza il metabolismo ormonale.
• Utile nel trattamento del dolore generato da artrite reumatoide.
• Contribuisce a una corretta funzione immunitaria.

Che cosa è l’olio di semi di lino?

Il lino comune è una delle più antiche piante della storia del mondo. Dall’era preistorica ai giorni nostri, il lino è sempre stato fonte di alimentazione, di fibre tessili, di olio ed è sempre stato usato per le preparazioni a base di erbe.

L’olio di semi di lino è una delle migliori fonti vegetali di acidi grassi essenziali. Contiene circa il 50-60% di acido grasso essenziale Omega-3, noto come acido linolenico o acido alfa-linolenico, e il 18-20% circa dell’acido grasso essenziale Omega-6, noto come acido linoleico. L’olio di semi di lino è la più ricca origine di acido linolenico che, molto spesso, è carente nelle nostre diete alimentari.

Gli acidi grassi essenziali svolgono importanti funzioni. Sono una componente necessaria delle pareti delle cellule e delle membrane cellulari del corpo e contribuiscono alla generazione di energia e alla regolazione della frantumazione del colesterolo e dei trigliceridi. La maggior parte delle persone segue diete alimentari che contengono un livello eccessivo di acidi grassi Omega-6 e una quantità insufficiente di acidi grassi Omega-3. L’olio di semi di lino è un integratore nutrizionale molto importante perché è la fonte naturale principale di acidi grassi Omega-3.

Perché si dovrebbe assumere l’olio di semi di lino?

Studi recenti indicano che l’olio di semi di lino può contribuire a ridurre la pressione sanguigna, ad abbassare i livelli del colesterolo cattivo, ha effetti sia estrogenici sia anti-estrogenici ed è stato studiato per la sua capacità di protezione contro il cancro.

Colesterolo: In studi sugli animali e in studi limitati condotti sull’uomo, i semi di lino hanno generato riduzioni quantificabili delle proteine a bassa densità, ovvero del colesterolo di tipo “cattivo”. Il risultato di un altro studio condotto sugli animali nel quale è stato usato l’olio di semi di lino ha indicato una lieve diminuzione della pressione del sangue.

Infiammazioni: sembra che gli acidi grassi Omega-3 limitino le reazioni infiammatorie associate alle seguenti condizioni. Nei casi di lupus, l’olio di semi di lino non solo contribuisce a ridurre l’infiammazione delle articolazioni, dei reni e della pelle, ma abbassa anche i livelli di colesterolo che possono risultare alti a causa della malattia. L’assunzione di olio di semi di lino per la gotta può contribuire ad alleviare il dolore o il rigonfiamento articolare improvviso e forte, sintomi propri di questa condizione.

Cancro: questi piccoli semi marrone contengono alcune grandi promesse per la lotta contro il cancro alla mammella e al colon. In studi effettuati su animali, i semi di lino hanno sensibilmente ridotto i tumori alla mammella o al colon esistenti, interrompendo nel contempo lo sviluppo di quelli in fase iniziale. In uno studio, i ricercatori dell’Università di Toronto sono stati anche in grado di ridurre di oltre la metà la dimensione della massa tumorale negli animali che sono stati alimentati con semi di lino per un periodo di sei settimane. I semi di lino e l’olio di semi di lino hanno ridotto la crescita dei tumori esistenti, ma vi è anche un’altra componente dei semi di lino, chiamata lignina, che sembra sia in grado di contribuire ad evitare lo sviluppo dei nuovi tumori.

Sistema immunitario: gli acidi grassi Omega-3 che si trovano nell’olio di semi di lino possono contribuire a sviluppare la capacità del corpo a difendersi contro le sostanze estranee.


Qual è la quantità di assunzione consigliata?

Il dosaggio tipico giornaliero va da 1000 mg a 3000 mg.

Posologia:

1 capsula morbida da una a tre volte al giorno, durante i pasti.

Avvertenze:
• In stato di gravidanza o di allattamento, prima di assumere olio di semi di lino consultare il medico.
• Non è noto alcun tipo di tossicità associata all’olio di semi di lino.
• Non deve essere esposto a un calore eccessivo poiché potrebbe irrancidirsi.

Per ordinare il prodotto in Internet clicca su:
www.biovea-italia.com/Biovea/index.aspx








Sommario
"Al di là della tavola"
Pagina scorciatoie Sommario del sito Home page
"www.viveremeglio.org"
Un sito dedicato all'uomo, il suo benessere e il suo destino.